Oramai sembra un ritornello che si ripete ad ogni partita: il Santa gioca bene, crea, spreca e viene punita al primo errore. La fortuna non sorride ai nostri ragazzi, ma le disattenzioni vanno corrette e bisogna essere più incisivi nell’area di rigore avversaria.

Ancora diversi gli indisponibili (Pedicelli, Moreno, Guye, Petracci, Ruggiero), mister Cori sposta El Hassani a centrocampo, inserendo Maurizi dall’inizio sulla destra. Per il resto modulo e formazione confermata rispetto alla partita di San Benedetto contro l’Azzurra Mariner.

Di fronte la capolista Centobuchi, squadra costruita per essere tra le pretendenti alla promozione.

Parte subito bene il Santa prendendo il possesso palla per larga parte del primo tempo. Subito una punizione dal limite battuta da Corradetti che, ben indirizzata verso l’angolino, viene deviata in maniera decisiva dalla barriera e finisce fuori di poco.

Continua la pressione del Santa, il Centobuchi spezza il gioco con continui falli che il direttore di gara concede senza mai ammonire. Direttore di gara che si rende protagonista di una prima dubbia decisione: Puddu viene servito in area giallo nera e prova a saltare con un pallonetto Bashkim ma la palla finisce sul braccio del difensore truentino. Il braccio sembra attaccato al corpo e la distanza da cui proviene il pallone è minima, per cui decisione dubbia nonostante le nuove regole.

Ma il var in queste categorie non c’è per cui resta la sicurezza con cui il direttore di gara non esita a fischiare il rigore. Dal dischetto va Paolini, ma è superlativo Amadio nel capire l’angolo giusto e bloccare il pallone prima che l’attaccante avversario possa ribadire in rete.

Si va al riposo quindi sullo zero a zero.

Nella ripresa il Santa riprende da dove aveva lasciato, predominio territoriale nella metà campo avversaria, nonostante non si riesca a creare grandi occasioni. Tranne quando Corradetti serve Maurizi sul taglio in area, deviazione al volo su cui Carfagna è miracoloso, la palla torna sui piedi di Maurizi che serve nell’area piccola Valori che spara incredibilmente alto.

Graziano Ricami sponsor Santa Maria

Graziano Ricami

Produzione di tessuti pregiati per l’alta moda
e di rivestimenti preziosi per
arredamenti di interni.



La pressione del Santa, concede qualche ripartenza al Centobuchi. Su una di queste nasce il goal beffa: palla filtrante di Puddu che passa sotto le gambe di Sirocchi e raggiunge Paolini che solo davanti ad Amadio colpisce il palo. Il pericolo sembra scampato, ma la sfortuna sembra divertirsi con noi quando la palla dopo il palo colpisce Tarquini per l’autogoal che decide la partita.

Non prima che l’arbitro ci metta ancora del suo: prima nega un rigore per trattenuta in area su Sirocchi poi in pieno recupero fischia un fuorigioco inesistente in area di rigore con un giocatore del Santa pronto a tirare in porta. La palla proveniva da un colpo di testa errato da parte del difensore ospite, per cui non ci si capacita di come il direttore di gara abbia potuto fischiare fuorigioco.

Al triplice fischio fa festa il Centobuchi, mentre il Santa continua a recriminare per le tante buone prestazioni di questo inizio campionato ma che non hanno ancora portato a una vittoria. Non guardiamo la classifica ma concentriamoci per la prossima partita, consapevoli di aver giocato alla pari contro la capolista.

Tabellino incontro:
Santa Maria: Amadio, Bashkim, Tarquini, Corradetti, Pelitti, Sirocchi, Maurizi (84′ Manni), El Hassani, Valori, Tempera, Nardinocchi (74′ Benicchi) .
A disp: Mariani, Romagna, Castelli, Camaioni, Cori, Tamburri.
Allenatore: Cori Gabriele

Centobuchi: Carfagna, Cardinali, Pietropaolo, Senghor R., Picchini, Canali, Gaetani, Puddu (86′ Testa L.), Paolini (45′ Testa E.), Sengor T., Celi (82′ Testa D.).
A disp: Galizi, Cipolloni, Amandonico, Velotti.
Allenatore: Bucci Marco

Marcatori: Tarquini Aut. (CB) 78′.

Classifica
https://www.asdsantamaria.it/point_table/prima-categoria-marche

Lascia un commento