Match cruciale per il Santa che ospita la Virtus Pagliare che occupa attualmente il quint’ultimo posto in classifica, con l’obiettivo di allungare il divario in classifica (attualmente 6 punti) e allontanare quindi la zona play-out.

Il Santa arriva a questo importante incontro con tante assenze (addirittura fuori tutti e 5 i difensori centrali in rosa), mister Morganti deve ridisegnare la difesa, posizionando Romagna e D’Aguanno nel ruolo di difensori centrali. Nicolosi completa il pacchetto difensivo a 3, con Plebani e Conte a tutta fascia.

Altra importante assenza in avanti: Senghor non ce la fa, al suo posto Rama a far da spalla ad Alesi.

Parte meglio il Pagliare con una ghiotta occasione per Marucci che smarcato solo in area, da posizione comunque defilata, non trova lo specchio della porta.

Il Santa prende il pallino del gioco e prima della fine del primo tempo ha due grandissime occasioni per andare in vantaggio, entrambe con Rama: la prima al 25′ dopo un bel triangolo con Alesi, si trova solo davanti al portiere ospite ma chiude troppo la conclusione che finisce fuori. Qualche minuto più tardi l’attaccante giallo-nero sfrutta un rimpallo in piena area di rigore per calciare a botta sicura, non trovando nuovamente lo specchio della porta di pochissimo.

Finisce un primo tempo giocato a grandi ritmi e con grande attenzione da entrambe le squadre.

Secondo tempo che riparte sulla falsa riga del primo: le squadre giocano a viso aperto, attente però a non scoprirsi e combattendo su tutti i palloni.

Occasione per il Pagliare con Gregori che calcia da posizione defilata, attento Mariani a chiudere sul proprio palo di competenza e a non farsi sorprendere.

Ancora Mariani protagonista con una grande uscita di testa su incursione di Camaioni, lanciato in profondità e anticipandolo appena fuori area di rigore.

Quindi l’occasione più importante del match è del Santa: gran cross di Gagliardi che serve con un delizioso esterno destro una palla d’oro ad Alesi che, un po’ sorpreso, non impatta perfettamente il pallone di testa da pochi passi ma è comunque sfortunato, con la palla che colpisce in pieno la traversa. Il rimbalzo capita sui piedi di Rama, che attende troppo la conclusione e si fa bloccare all’ultimo da un difensore ospite.

Sarebbe stato probabilmente il goal della vittoria. Il pareggio soddisfa sicuramente più il Santa, importante è stato infatti aver mantenuto le distanze invariate dopo questo scontro diretto.

Santa che raggiunge in classifica la Sangiorgese a 30 punti. Ci aspetta ora la trasferta di Monte Giorgio dove sarà importante dare continuità ai risultati e tornare con qualche punto in più.

Lascia un commento