Prima giornata del girone di ritorno per il Santa che, dopo l’ottimo pareggio casalingo contro l’Orsini Monticelli, affronta sempre tra le mure amiche un’altra formazione di alta classifica, l’Azzurra Mariner, con l’obiettivo di dare continuità ai risultati.

Mister Morganti deve ancora far a meno di bomber Alesi, in attacco schiera Senghor con ai suoi lati Gagliardi e Miniscalco. In difesa torna Mascitti a fare reparto con Acciaroli.

L’Azzurra Mariner parte subito forte e costruisce alcune occasioni: la migliore già al 6′ minuto, dove, a seguito di un calcio d’angolo, Shkreta sfrutta il terzo tempo per incornare di testa a botta sicura, solo uno strepitoso intervento di Gambacorta impedisce l’immediato vantaggio ospite.

L’inerzia della partita è però sempre in mano dell’Azzurra: ci prova due volte Schiavi, la prima al 16′ con un tiro da lontano che termina di poco fuori e al 26′ con una punizione dal limite parata da Gambacorta.

Si fa vedere finalmente il Santa due minuti più tardi con una punizione di Silvestri, fuori di poco.

Nonostante il pressing ospite, il Santa tiene duro, ma proprio mentre ci si avvia a un primo tempo in parità, ecco che alla fine del primo e unico minuto di recupero concesso dall’arbitro l‘Azzurra Mariner passa in vantaggio con una rasoiata dai 25 metri di Tommasi che si infila nell’angolino.

Mister Morganti non è affatto soddisfatto del primo tempo, il Santa torna quindi dall’intervallo con ben tre cambi. Ma la gara è sempre in mano dell’Azzurra Mariner, che colpisce in contropiede al 65′ quando Mignini sfonda sulla sinistra e serve un pallone invitante al limite dell’area per Traversa, controllo fortuito dell’attaccante che è però freddo nel battere Gambacorta.

Doppio svantaggio che porta il Santa a sbandare nei successivi 10 minuti, dove gli ospiti mettono in sicurezza il risultato: al 70′ Mignini da posizione defilata infila Gambacorta, tre minuti più tardi ancora Mignini sfrutta una scivolata di Acciaroli, mette un traversone teso in area, Gambacorta non riesce ad intervenire e Capriotti ne approfitta per il quarto goal ospite.

Nel finale il Santa ha una piccola reazione di orgoglio: all’86’ ci prova Senghor con il portiere ospite che sventa in angolo. Nei minuti di recupero arriva almeno il goal della bandiera con Rama che scatta in profondità e batte Perozzi in uscita per l’1 a 4 finale.

Una sconfitta che può starci dopo tante prestazioni positive, i nostri ragazzi incappano in una giornata negativa contro comunque un avversario forte in lotta per la promozione. Riavvolgiamo il nastro pensando al prossimo importantissimo incontro in casa dell’Offida.


Lascia un commento