Mercoledì serale di calcio che vede il Santa affrontare l’Offida in trasferta per il recupero della 17ma giornata di campionato. Partita importantissima per allontanarci ulteriormente dalla zona calda della classifica, ma contro un avversario che ha bisogno di punti per sperare di recuperare posizioni.

Mister Morganti schiera Rama (reduce dal goal vittoria nell’ultima giornata pochi minuti dopo il suo ingresso) in attacco insieme a Senghor. Torna Plebani dal primo minuto a presidiare la fascia sinistra, Nicolosi sull’altro lato del campo.

Su un campo che rende complicata qualsiasi giocata, le occasioni da goal si contano sulle dita di una mano, complice anche il vento che aggiunge ulteriori difficoltà.

All’8′ ci prova Gagliardi con un gran tiro da fuori che il portiere dell’Offida De Benedictis devia in angolo.

Risponde al 14′ l’Offida con un’ottima occasione per D’Angelo, che sfrutta un rimpallo per trovarsi solo davanti a Gambacorta, il quale esce tempestivamente e chiude lo specchio della porta, respingendo la conclusione.

Dopodichè tanta confusione in campo, le squadre lottano su ogni pallone ma non si segnalano occasioni. Sembra infatti di giungere all’intervallo con il risultato di parità, invece al 40′ su un cross di Rama in area piccola, il portiere locale respinge in maniera scomposta il pallone, depositandolo nella propria porta.

Si va all’intervallo con il Santa in vantaggio in un match equilibrato, grazie all’episodio favorevole.

Si torna dalla pausa con l’Offida che prova a trovare il pareggio, con lanci lunghi verso l’area di rigore giallo-nera. Serve un episodio per i locali e lo trovano subito: al 49′ Tamburri in area colpisce un giocatore avversario, rigore giusto con Testa che ringrazia, spiazzando Gambacorta.

Meglio l’Offida in questa ripresa, il Santa comunque si difende bene e rischia solo al 72′ quando da una punizione di D’Angelo, Acciaroli devia il cross mancando l’autogoal di pochissimo.

Finale in cui è il Santa a spingere alla ricerca della vittoria: prima reclama un calcio di rigore per un dubbio fallo di mani di un difensore dell’Offida a seguito di un rimpallo in area, poi una conclusione di Plebani viene respinta senza troppi problemi da De Benedictis.

Termina così un incontro difficile, torniamo a casa con un pareggio che muove ancora la nostra classifica. Servirà spingere ancora nelle prossime giornate, ma complimenti ancora ai nostri ragazzi per il campionato svolto fin’ora.

Lascia un commento